Exuvia Experience è l'esperienza online di Caparezza per promuovere il suo nuovo album Exuvia

Exuvia Experience: fuori dal Funnel della Gamification

“Sono fuori dal Funnel-lel-lel-lel della gamificatioooon!”… Ah, Caparezza non cantava così?

Se ti stai chiedendo cosa ci fa Caparezza in un articolo di Marketing Ignorante, non preoccuparti: non sono impazzito.

Infatti l’artista, per promuovere l’album Exuvia, ha realizzato un’esperienza online che mescola gamification e storytelling mediante un percorso interattivo, con l’obiettivo di portare l’utente ad ascoltare o acquistare l’album online: ti presento Exuvia Experience.

Exuvia è un rito di passaggio

L’esuvia è il resto dell’esoscheletro degli insetti dopo la muta: nel nuovo disco, Caparezza, fa riferimento all’esuvia delle cicale, insetti molto presenti a Molfetta, città in cui vive l’artista.

L’album è un viaggio introspettivo che parla di un rito di passaggio: racconta l’evoluzione di Caparezza come artista e come persona; un’evoluzione che gli fa abbandonare il passato “cambiando pelle” come la cicala durante la muta.

Dietro Exuvia Experience si nasconde un funnel

Da “tunnel” a “funnel” è un attimo.

Sebbene Caparezza sia “fuori dal tunnel del divertimento” da tempo, all’interno di Exuvia Experience il divertimento c’è eccome.

Questa esperienza è una visione di content creation a 360 gradi che, racchiudendo in sé ogni formato multimediale, spazia tra narrazione ed interazione: immaginalo come un funnel, ovvero quel grosso “imbuto” digitale che ha l’obiettivo di attrarre contatti freddi (che non conoscono l’artista) per convertirli in clienti paganti.

Funnel basato sul modello AIDA: Attrazione, Interesse, Desiderio, Azione
Questo è un classico funnel basato sul modello AIDA: Attrazione, Interesse, Desiderio, Azione. Il funnel di Caparezza è pressoché simile.

I 3 step del funnel di Exuvia Experience

Il funnel di Exuvia Experience si comporta in modo pressoché simile ad un funnel di vendita, infatti sono presenti tutti e tre gli step che percorrerà l’utente: TOFU, MOFU e BOFU.

Vediamo quindi come l’utente percorre i 3 step del funnel, passando da lead “freddo” a cliente pagante.

I contatti freddi sono nella Top of the Funnel (TOFU)

Siamo nella parte iniziale del funnel, che in gergo tecnico prende il nome di “Top of the Funnel”.

Mentre nel TOFU si instaura il primissimo rapporto con l’utente che ancora non ci conosce, nel funnel di Caparezza l’utente non ha mai ascoltato il nuovo album, o perlomeno non conosce tutti gli aspetti che hanno portato alla sua stesura.

E come fa l’artista ad accendere la scintilla della curiosità?

Lo fa iniziando a raccontare se stesso, i suoi valori ed il suo passato, chi e perché lo ha ispirato.

“La Scelta” corrisponde al Mid of the Funnel (MOFU)

Il “Mid of the Funnel” corrisponde a momento in cui l’utente vuole saperne di più sull’azienda e di come può risolvere il suo problema: ha già assaggiato un anticipo di ciò che lo aspetterà, ma ha bisogno di conoscere altro per convincersi a fare il grande passo.

Nel caso di Exuvia Experience il MOFU si presenta come una scelta filosofica, descritta e cantata nella canzone “La Scelta”.

É a metà del percorso, e ci sono due possibili strade da percorrere: un sentiero segue le orme di Ludwig Van Beethoven, colui che ha rinunciato all’amore per la musica. L’altro ripercorre i passi di Mark Hollis, cantante dei Talk Talk che ha messo al primo posto l’amore per la famiglia, scomparendo dai riflettori.

Il cerchio si conclude, l’utente è pronto nella Bottom Of The Funnel (BOFU)

La parte finale del funnel si chiama “Bottom of the Funnel”: corrisponde a “Exuvia”, ultima traccia dell’album.

Qui l’utente è già “caldo”: ha iniziato il percorso, ha conosciuto l’artista e ne ha compreso i valori.

La curiosità di scoprire l’album è forte: è il momento giusto per invitarlo ad ascoltare o acquistare l’album online.

Scena finale di Exuvia Experience

Lo storytelling di Caparezza parla di valori

“Ho dato questo titolo all’album perché volevo che rappresentasse il disagio per l’abbandono di una fase e l’eccitazione per la conquista di un’altra.”

Caparezza

Una voce fuori campo accompagna l’utente durante la fuga: è la voce di Caparezza che con un tone of voice molto amichevole, quasi intimo, svela gli aneddoti che lo hanno portato alla stesura di ogni singola canzone.

I riferimenti dell’artista spaziano tra libri e canzoni, film mai realizzati e motivi musicali sognati.

La complessità delle sue opere è data dal fatto che Caparezza scrive musica quando ha qualcosa da dire: parla di riti di passaggio e di accettazione del passato, della dura scelta tra fama e famiglia, e temi delicati come la morte e il tempo.

La Gamification coinvolge e fidelizza l’utente

La gamification è l’utilizzo di elementi ludici e tecniche di game design in contesti esterni ai videogiochi, che hanno l’obiettivo di coinvolgere e fidelizzare l’utente.

L’obiettivo di Exuvia Experience è quello di portare l’utente ad ascoltare o acquistare l’album facendogli vivere un’esperienza diversa dal solito.

Questa esperienza di svolge all’interno di un bosco, fuori dalla prigione: Caparezza è in fuga dal suo disco precedente, Prisoner 709.

Durante il percorso, lungo e complicato, il fuggiasco deve districarsi dal labirinto che lo condurrà alla scena finale, incappando in elementi cliccabili che permetteranno di scoprire via via alcune curiosità su Caparezza: sono frammenti di pensieri ed ispirazioni che hanno dato vita all’album.

Copertina dell'album "Anthology" dei Droogs che compare durante il percorso di Exuvia Experience.
Caparezza si è ispirato alla canzone “Get Away” dei Droogs per la stesura del ritornello di “Canthology”, canzone di apertura dell’album Exuvia. Il titolo dell’album dei Droogs, Anthology, ispirerà il titolo della canzone.

Il marketing di Exuvia: due strategie di vendita applicate all’album

L’album è stato promosso con il singolo “Exuvia”, pubblicato in anteprima nelle storie Instagram del profilo di Caparezza, ma non solo.

Infatti la vendita ha previsto la possibilità di acquistare il vinile autografato su Amazon, puntando sulla esclusività, e la giusta dose di upselling, ovvero l’offerta ad un cliente di un bene o servizio più complesso.

In tal caso, l’upselling ha l’obiettivo di portare l’utente ad acquistare in anticipo i biglietti dei concerti, grazie ad un codice ricevuto via mail dopo l’acquisto online del cd o del vinile.

Dimmi cos’è Exuvia Experience senza dirmi cos’è Exuvia Experience

Saper scrivere o parlare non basta per potersi definire esperti di copywriting o di comunicazione: fare emozionare è più importante del riuscire a vendere.

Personalmente riscontro questa capacità nello storytelling di Caparezza, che è geniale tanto quanto emozionante: parlando di sé e dei problemi che ha dovuto affrontare (in passato ha sofferto di acufene), tocca il cuore di chi lo ascolta.

Non ha bisogno di vendere, perché ciò che scrive si vende da solo: la cura e l’attenzione maniacale dei dettagli di ogni singola canzone rendono Caparezza un artista controcorrente, che sa quali sono i “pulsanti” giusti da accendere.

In ogni caso, Exuvia Experience non è semplicemente un funnel interattivo: è l’amplificazione filosofica dell’album che dà accesso alla mente dell’artista, comprendendone valori e motivi per cui l’album è stato concepito.

L’articolo ti è piaciuto, ed ora vuoi spaccarti i timpani ascoltando l’album di Caparezza?

Okay, permesso accordato, ma poi torna qua ed entra a far parte della nostra community, dove potrai confrontarti ogni giorno con altri appassionati e professionisti di marketing!

Emanuele Pizzo

Emanuele Pizzo

Testardo. Creativo. Curioso. Amo la tecnologia e scoprire posti nuovi. Sto in fissa con il digital marketing a 360°, ma prediligo i Social Network ed il Content Marketing. Leggo libri di crescita personale e di psicologia al fine di comprendere la mia mente incasinata. Uso Instagram per condividere le mie esperienze.

Unisciti a noi!

Partner del mese

Il Netflix degli spot pubblicitari

Show Me è la prima piattaforma di Branded Entertainment in Italia. Movies, Web Series, Talk Show, Podcast, Editoriali realizzati dai brand più famosi del mondo!

Forse ti sei perso questi…

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti, annunci e analizzare il traffico del sito. Potremmo inoltre condividere con i nostri partner informazioni sul modo in cui utilizzi il sito al fine di effettuare insieme ad essi analisi dei dati web, pubblicità e social media (cookie statistici e di profilazione). Acconsenta ai nostri cookie se desidera continuare ad utilizzare il sito web. Per info più dettagliate la invitiamo a consultare il seguente link: cookie policy