copertina Markethings, la rubrica di notizie selezionate a tema marketing, ogni settimana sul marketingignorante.it

[MarkeThings #3]: Whatsapp e la bufera sulla privacy, la Serie A arriva su Tik Tok e le altre notizie della settimana.

Dall’arrivo della piattaforma di formazione gratuita di LinkedIn a tema Advertising alla visione di decentralizzazione delle piattaforme di comunicazione mainstream, passando per le misure di prevenzione adottate da Facebook in vista dell’Inauguration Day.

Questa è la selezione #3 delle notizie più interessanti in ambito marketing e digital. Ogni lunedì, puoi sfogliare i titoli nelle Stories in evidenza del nostro profilo Instagram e qui nel Blog troverai ogni volta un approfondimento per ogni titolo!

Buona lettura! 

1. Bufera per l’ultimo aggiornamento sulla privacy di Whatsapp.

In questo momento di forte dibattito sulla libertà di espressione e sulla privacy all’interno delle piattaforme che ormai fanno parte di ogni frangente della nostra quotidianità; l’ultimo aggiornamento delle policy di WhatsApp ha fatto scattare immediatamente le polemiche.

Polemiche che rimangono però al di fuori dell’area Europea, siccome la proposta di aggiornamento non avrà effetto sugli account di utenti europei.

L’aggiornamento, si riferisce alla possibilità di Facebook di avere accesso ai dati di utilizzo di WhatsApp così da “implementare l’esperienza d’uso e personalizzare l’offerta pubblicitaria”.

In questo clima di forte tensione generale sull’argomento, il governo turco ha risposto alla proposta di cambio delle policy con minacce legali e con l’avvio di un processo investigativo.

L’altissimo livello di confusione che il lancio delle nuove policy ha generato in tutto il mondo, ha fatto sì che il termine ultimo entro il quale gli utenti avrebbero dovuto accettare la nuova informativa per continuare ad utilizzare l’app (8 febbraio) venisse spostato al mese di maggio.

L’obiettivo espresso da WhatsApp in un comunicato ufficiale è quello di rilasciare l’aggiornamento in maniera più lenta e progressiva, così da facilitarne la comprensione da parte degli utenti interessati.
Ma la volontà resta comunque quella di arrivare preparati con una nuova informativa alla data di lancio delle nuove funzionalità per aziende, previsto per il 15 maggio.

A dare man forte alla recente ondata di migrazioni verso altri servizi di messaggistica istantanea con privacy policy più snelle e chiare, ci ha già pensato Elon Musk, con un tweet semplice e conciso che è stato però in grado di scatenare un picco di download per l’app Signal, che ha avuto difficoltà a gestire l’immensa quantità di traffico improvviso.

2. Facebook rafforza le misure di sicurezza in vista dell’Inauguration Day.

Come da tradizione, il prossimo Inauguration Day per l’insediamento del nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, si terrà il 20 Gennaio.

Per l’occasione, Facebook ha dichiarato con un comunicato ufficiale che l’evento è in preparazione da un anno. Ma le politiche adottate a riguardo, saranno ancora più stringenti del previsto a causa dei fatti di Capitol Hill.

Il team di Facebook è al lavoro per rafforzare il monitoraggio di qualsiasi cenno di violenza in profili, gruppi e discussioni nell’area di Washington, D.C. e poi in tutti e 50 gli Stati.

In più, ogni campagna pubblicitaria di tipo politico sarà sospesa fino a dopo l’evento per lasciare spazio soltanto alla promozione di contenuti che trattano informazioni verificate riguardo alle elezioni e rispetto all’attacco al Campidoglio, bloccando quindi la circolazione di contenuti così descritti nel comunicato: “meno accurati, che delegittimano le elezioni o che dipingano i rivoltosi come vittime”.

Con un aggiornamento del 16 gennaio, viene aggiunta una comunicazione che annuncia la sospensione di ogni campagna sponsorizzata che proponga armi, accessori ed indumenti protettivi fino al 22 di gennaio.

3. Il CEO di Twitter, si esprime sulla necessità di un futuro decentralizzato per i social media.

In risposta alle numerose domande su quanto accaduto nei confronti di Donald Trump, Jack Dorsey ha dichiarato di aver dovuto affrontare delle “circostanze straordinarie ed insostenibili” e che non si reputa fiero dell’accaduto, per quanto strettamente inevitabile.

A tal proposito, Dorsey ha pubblicamente introdotto, un progetto sponsorizzato da Twitter, noto come “BlueSky”.

L’iniziativa BlueSky avrebbe lo scopo di creare un nuovo protocollo aperto e decentralizzato, che regolerebbe l’utilizzo e la gestione dei social media.

Così, Twitter sarebbe parte di una rete decentralizzata molto più ampia, che non lascerebbe perciò le decisioni più importanti riguardo ai suoi regolamenti e contenuti, in mano ad un solo ed unico ente possessore del potere decisionale; ma questo verrebbe appunto distribuito.

Questo ideale di equità e di equilibrio democratico non è una novità, siccome è la base ideologica su cui si fondano migliaia di progetti del mondo Blockchain a partire dalle stesse idee che hanno dato vita a Bitcoin.

Nello specifico, esistono già da tempo dei social network che sono in grado di funzionare in modo completamente decentralizzato come Mastodon, Diaspora* e molti altri.

Attualmente, Bluesky è in fase di sviluppo.
Ma l’obiettivo finale, sarebbe quello di creare una rete unica che si sviluppi sullo stesso protocollo di base, volto a minare la censura da parte di Stati e Governi e poi a tutelare i diritti di gruppi di opinione che sono stati spinti ai margini delle discussioni mondiali.

Questo eviterebbe la polarizzazione senza alcun dubbio, ma darebbe anche la possibilità a gruppi estremisti di far circolare ideali che distano dal buon senso.

La strada per una normalizzazione ed un’equa distribuzione del potere decisionale delle piattaforme mainstream è ancora molto lunga, ma i fatti a cui stiamo assistendo in queste settimana, costituiscono sicuramente un precedente che nel bene o nel male, ci permette di guardare al futuro con un pizzico di positività in più, verso il raggiungimento di un equilibrio reale.

4. Wikipedia, l’enciclopedia libera, compie 20 anni!

Wikipedia, quella che probabilmente è la più grande enciclopedia mai creata, ha compiuto 20 anni il 15 di Gennaio.

20 anni di informazione dettagliata, verificata, libera e soprattutto gratuita, che viene aggiornata ogni mese da circa 280.000 persone in tutto il mondo.

Per festeggiare, la Wikimedia Foundation ha creato una pagina dedicata alla ricorrenza, in cui sono raccolti molti numeri interessanti che riguardano il progetto, come un contatore che in tempo reale indica quale variante linguistica è stata appena aggiornata nel mondo ed una bellissima linea temporale che ripercorre tutti i momenti più importanti della vita di Wikipedia.

Infine, troviamo un invito a partecipare alla festa di compleanno più estesa del mondo, visto che in fondo, Wikipedia è di tutti.

Come festeggiare?

In diversi modi:
1. Scaricando gli “Swag Stickers”, ovvero, delle grafiche e gif gratuite da usare nelle vostre chat e videocall, dei coloratissimi sfondi per videocall e per finire, sticker dinamici e filtri per i tuoi social!
2. Partecipare ad uno degli eventi online organizzati per l’occasione in tutto il mondo.
3. Acquistare uno dei fantastici prodotti dallo store ufficiale.
4. Entrando a far parte del movimento oppure effettuando una donazione tramite questo link.

Tanti auguri Wikipedia, cento di questi giorni! 

5. LinkedIn Marketing Labs: formazione gratuita!

LinkedIn lancia Marketing Labs, una sezione formativa gratuita aperta agli utenti che vogliono svolgere attività di content marketing e creare campagne pubblicitarie sulla piattaforma.

Nello specifico, si tratta di una sezione dedicata alla formazione per un uso efficace della piattaforma e degli strumenti pubblicitari.

Ogni mese si avrà la possibilità di partecipare a workshop tematici, con gli esperti di casa IN che distribuiranno best-practices ai marketers e advertisers che intendono approfondire le potenzialità che il social per il business ha da offrire.

Queste attività mensili, sono accompagnate da una sezione On-demand, che racchiude un vero e proprio corso base, sul funzionamento degli strumenti di Marketing all’interno di LinkedIn! 

6. La Serie A, approda su TikTok: nasce un nuovo account ufficiale!

Quasi 40K followers e 90.000 like in tre giorni.

Queste sono le cifre che il nuovo account ufficiale della Lega Serie A, ha raggiunto su TikTok.

Lievemente al di sotto delle aspettative in fatto di numeri, ma un grande successo in fatto di gradimento da parte della community.

In poco tempo, l’hashtag #ciaoseriea ha raggiunto le 19.2 milioni di visualizzazioni, a conferma della riuscitissima operazione di posizionamento della principale lega calcistica italiana.

7. Aggiornato lo strumento per consultare e scaricare i propri dati su Facebook.

Continua la serie di aggiornamenti sull’esperienza utente da parte di Facebook.

Questa volta, sulla base dell’analisi dei dati di utilizzo degli utenti, è stata ritoccata la sezione “Accedi alle tue informazioni”.

Lo spazio dedicato alla consultazione ed esportazione delle informazioni personali che sono in possesso di Facebook, è nato nel 2018 e da allora non è mai cambiato.

In seguito a questo aggiornamento del 12 di Gennaio, “Accedi alle tue informazioni” che prima era costituito da due sole sezioni, verrà ulteriormente suddiviso in più categorie, per dare la possibilità di raggiungere un livello superiore di dettaglio nella fase di consultazione.

Secondo quanto dichiarato da Facebook, questa implementazione aiuterà l’utente a trovare le informazioni di cui ha bisogno in molto meno tempo, invece di dover consultare un’intera macro-sezione prima di trovare il dato desiderato. 

Queste erano le notizie della settimana. Se sono state utili, ti do appuntamento a lunedì prossimo 😉

Ti interessa approfondire temi di Marketing e conoscere in anteprima le novità del settore? Entra a far parte della nostra community!
Ogni giorno, potrai confrontarti con appassionati e professionisti da tutta Italia, che discutono e diffondono contenuti a tema Marketing.

Andrea Felicella

Andrea Felicella

Napoletano d'origine, cresciuto immerso nella natura Umbra. Nerd dal primo respiro, sportivo e fortemente appassionato di tutto ciò che è "geek" oltre che di Musica e di Economia. Le dinamiche dell’imprenditoria mi affascinano da sempre e sono particolarmente legato alle discipline che riguardano il Marketing. È così che dopo aver venduto la mia prima attività commerciale nell'estate del 2020, ho deciso di diventare un Marketer a tutto tondo. Oggi svolgo attività di consulenza per PMI e professionisti.

Partner del mese

Il Netflix degli spot pubblicitari

Show Me è la prima piattaforma di Branded Entertainment in Italia. Movies, Web Series, Talk Show, Podcast, Editoriali realizzati dai brand più famosi del mondo!

Forse ti sei perso questi…

Marketing
Michela Zantedeschi

La Gen Z preferisce il Second Hand Market

Quando eravamo piccoli poteva succedere di guardare con insofferenza all’usato ereditato da parenti e amici vari. Poi siamo cresciuti, e qualcosa è cambiato: adesso acquistare dal second hand market è diventato di tendenza. E i

Continua a leggere

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti, annunci e analizzare il traffico del sito. Potremmo inoltre condividere con i nostri partner informazioni sul modo in cui utilizzi il sito al fine di effettuare insieme ad essi analisi dei dati web, pubblicità e social media (cookie statistici e di profilazione). Acconsenta ai nostri cookie se desidera continuare ad utilizzare il sito web. Per info più dettagliate la invitiamo a consultare il seguente link: cookie policy