In quasi 100 anni di storia di Baci Perugina ® sono nate molte varietà di Baci®

Quasi 100 anni di Baci®: un’icona Made in Italy

Quale giorno migliore se non quello in cui si celebra il World Chocolate Day, per raccontare la storia di un’icona cioccolatosa che ci ha supportato nei momenti più romantici? I Baci Perugina ® festeggeranno 100 anni di storia nel prossimo 2022.

Sai come sono nati e come sono arrivati fino a noi? Te lo racconto.

Da un “cazzotto” a un Baci® la strada è stata breve

Se ti dicessi che la storia di Baci Perugina ® inizia con uno scarto di produzione?

Proprio così: era il 1922 quando Luisa Spagnoli, l’imprenditrice italiana dall’inarrestabile tenacia, trovò una destinazione alternativa ai residui delle lavorazioni della sua fabbrica, la Perugina®.

Luisa impastò i rimasugli di produzione in piccole palline, ci aggiunse una nocciola intera sopra e li ricoprì di cioccolato, ecco come nacquero i Ba… i “cazzotti”, dei cioccolatini simili alla nocca di una mano. 

Ma (per fortuna) nel 1924 Giovanni Buitoni, uno dei soci fondatori, propose un nome più elegante, Baci®, che dopo esser stati avvolti in una raffinata carta argentata dalle scritte Blu Baci® conquistarono innamorati e non.

La storia dei Baci Perugina® inizia con un "cazzotto", primo nome di Baci®

Nel 1927, dopo soli 5 anni dalla nascita, furono distribuiti quasi 100 milioni di Baci®, raggiungendo in poco tempo anche anche l’America: nel 1939 Luisa aprì le porte alla sua Boutique sulla Fifth Avenue, pronta a scaldare il cuore degli Americani. 

Foto della Boutique di Luisa aperta nel 1939 sulla Fifth Avenue in America

E un anno dopo, nel 1940, un remake del packaging – l’inserimento delle stelline accanto al logo – rese il cioccolatino pressoché identico a quello che vediamo in commercio oggi.

Il successo che negli anni ha accompagnato Baci ®, però, non è dovuto solo alla bontà del prodotto ma ci sono altri due elementi: il famoso cartiglio e un’attenta strategia di comunicazione, che hanno giocato un ruolo fondamentale.

Il Cartiglio: l’unicità firmata Baci®

Mangi prima Baci®? O prima leggi il bigliettino? O fai le due cose contemporaneamente?

Non ci sono delle istruzioni su come sia giusto gustarsi Baci®, quello che però devi sapere è che queste frasi, oggi d’amore, accompagnano Baci® da sempre. 

Era il 1922 quando l’Art Director Francesco Seneca inserì i Cartigli nei cioccolatini: si narra che Seneca si fece ispirare dalle abitudini di Luisa e Buitoni, amanti segreti che si scambiavano messaggi d’amore dentro a Baci® per non dare nell’occhio. 

É curioso scoprire che i primi cartigli tanto romantici non erano, alcuni recitavano “Meglio un bacio oggi che una gallina domani” o… dai un’occhiata all’immagine:

Primi cartigli dei Baci® Perugina®

Ma negli anni la romanticità si è fatta spazio: Baci® iniziò a collaborare con i grandi poeti per comunicare l’amore nel modo più dolce possibile.

Uno dei Cartigli più iconici prende proprio ispirazione dalla frase di Cyrano de Bergerac “un point rose qu’on met sur l’i du verbe aimer” tradotta come “E che cos’è un Bacio? Un apostrofo rosa fra le parole t’amo”. 

Le strategie di comunicazione di Baci® danno un boost al successo

Pensare che il successo, quasi centenario, di questo cioccolatino dal cuore croccante sia dovuto unicamente al fattore bontà è un grave errore. Luisa Spagnoli e il suo team affiancarono sempre al prodotto strategie di marketing comunicazione studiate ad hoc.

Già dopo pochi anni dal lancio, nel 1927, Francesco Seneca disegnò la confezione di Baci® prendendo spunto dal dipinto “Il Bacio” di Hayez, una scelta con l’obiettivo di rendere chiaro il messaggio di Baci®: essere romantico.

Una delle prime scatole blu Baci® Perugina® con un'immagine ispirata a "Il Bacio" di Hayez

Inoltre Baci® fu il primo brand italiano a promuovere le festività: nel 1959 celebrava la festa della mamma proponendosi come regalo perfetto per esprimere affetto. 

Pubblicità di Baci® Perugina® per la festa della mamma: raffigura una mamma con i figli

E dopo pochi anni, nel 1963 Baci® arrivò anche al grande schermo per Carosello con testimonial dal grande calibro come Frank Sinatra.

E per incentivare i golosi e gli innamorati ad acquistare Baci® vennero inseriti nelle confezioni dei buoni sconto per l’acquisto dei dischi del cantante. 

Pubblicità di Baci® con Frank Sinatra durante Carosello

Pochi anni dopo, nel 1969 Baci® lancia il concorso più romantico del mondo regalando ai vincitori un viaggio in crociera firmato Baci® Perugina. 

Foto del concorso "La Nave dei Baci" di Baci®, raffigurante il primo piano di un uomo e una donna, con la Nave dei Baci sullo sfondo

Ma la vera svolta nelle strategie di comunicazione di Baci® arrivò nel 1981, quando venne messo in commercio il tubo di Baci®.

Il prodotto era identico ma confezionato in un packaging più divertente, in grado di far breccia anche nel cuore dei più giovani. 

Linguaggio dei tubi di Baci®

E più di recente, nel 1997, Baci® decise che era giunta l’ora di volare alto. Assieme ad Alitalia, 2000 ore di lavoro e 30 tecnici, Baci® decollò su di un boeing 747 color Blu Baci®.

Boeing 747 di Alitalia color Blu Baci boeing 747 color Blu Baci®

Baci Perugina ® passa alla storia entrando nel Guinness World Record

Ma le iniziative che portarono Baci® al grande successo non si fermano qui.

Nel 2003, non volendo passare inosservato, arrivò a pesare quasi 6000 chili entrando nel Guinness World Record: un’equipe di pasticceri impiegò più di 1000 ore per dar vita al mega Baci® dall’altezza di più di 2 metri e una larghezza superiore ai 7 metri. 

Baci Perugina ® passa alla storia entrando nel Guinness World Record con un Baci® da 6000 chili

Oggi Baci® parla ormai 7 lingue: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, spagnolo e ovviamente italiano. 

Cartiglio Baci® anni '30

E da pochi anni ha esteso la sua linea di prodotti con Baci® al cioccolato bianco, al latte, fondentissimo 70% e le limited edition al cioccolato Ruby e al caramello.

Baci®, negli anni, ha capito che un prodotto non si vende da solo (o almeno non sempre), e che studiare delle strategie di marketing e comunicazione coerenti con il brand e il mercato favorisce maggiori chance di successo. Se vuoi immergerti in un mondo di Baci® fai un giro qui e dimmi quale Baci® preferisci?

Veronica Passarella

Veronica Passarella

Mi sveglio ogni giorno con la voglia di scoprire cose nuove e raccontarle a tutti.Sono curiosa, introspettiva, amo viaggiare e il burro di arachidi.Il digital marketing è il mio amico del cuore.

Partner del mese

Il Netflix degli spot pubblicitari

Show Me è la prima piattaforma di Branded Entertainment in Italia. Movies, Web Series, Talk Show, Podcast, Editoriali realizzati dai brand più famosi del mondo!

Forse ti sei perso questi…

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti, annunci e analizzare il traffico del sito. Potremmo inoltre condividere con i nostri partner informazioni sul modo in cui utilizzi il sito al fine di effettuare insieme ad essi analisi dei dati web, pubblicità e social media (cookie statistici e di profilazione). Acconsenta ai nostri cookie se desidera continuare ad utilizzare il sito web. Per info più dettagliate la invitiamo a consultare il seguente link: cookie policy